30/06/2017   Workshop

Colore e architettura: un'accoppiata vincente!


Il colore è stato protagonista del nostro ultimo workshop organizzato e ospitato da Atrium. Il colore nella progettazione: effetti psicologici e percettivi è stato diviso in tre puntate lavorativo-formative il 16, 21 e 31 giugno, in collaborazione con le realtà di Atrium e altre aziende del settore.

Elaborazione dei progetti in gruppo

Ad ogni gruppo è stato assegnato un colore

I partecipanti sono stati numerosi e, dopo la parte formativa, si sono messi subito alla prova con le nozioni apprese, unendo concetti architettonici a fattori umani come la psicologia e la percezione degli ambienti. Il lavoro è stato svolto in team, con altri professionisti, la maggior parte dei quali appena conosciuti. L’intento di Atrium era quello di trasmettere uno dei suoi punti di forza: la capacità di unire più realtà per fornire un servizio a 360° al cliente finale, il fruitore dell’architettura progettata.

Presentazione dei progetti elaborati in gruppo

Presentazione dei progetti elaborati in gruppo

Il duro lavoro degli architetti ha anche avuto alcuni momenti di relax, ma sempre legati al tema formativo trattato. Il pranzo di mercoledì 21, allestito dallo staff Atrium e Oikos Margaria in collaborazione con Kitchen Aid, è stato infatti una degustazione "cromatica" di pietanze naturali. Di ognuna di queste è stato sottolineato il valore benefico in rapporto al colore.

I colori della salute

Degustazione cromatica

Le tre giornate del workshop sono state organizzate in collaborazione con la Fondazione per l'architettura di Torino e l'Ordine degli architetti di Torino. Referente scientifica del workshop è stata Mariella D'Amico, architetto esperto nel colore e autrice di alcuni testi sul tema, coadiuvata da Luca Berardo - Casa Oikos e Adelaide Testa di Uda - Iad, nella gestione dei lavori e nella discussione finale sui progetti presentati.

Grazie a tutti per essere stati con noi, al prossimo appuntamento!