27/10/2017   Seminari

Rimadesio, Valcucine Kitchen e Coolors Italy per un intenso confronto sul kitchen design


I seminari formativi organizzati da Atrium - in collaborazione con le sue 13 realtà, la Fondazione per l'Architettura e l'Ordine degli Architetti di Torino - sono sempre caratterizzati da una grande interazione tra i relatori, rappresentanti dei principali partner del centro di forniture e servizi per la casa, e i partecipanti, professionisti del settore.

Capita quindi sovente che, a seconda del tema trattato e della scelta dei partecipanti, si crei anche una bella sinergia. E ciò è successo particolarmente nell'incontro dello scorso mercoledì, 25 novembre.

Il primo relatore, Francesco Fabiano di Coolors, ha aperto il suo intervento presentando le innovazioni decorative introdotte dalla sua azienda nel mercato europeo per poi affascinare il pubblico mostrando una lavorazione effettuata su un frigorifero in stile vintage: un bellissimo modello KitchenAid, presente nello showroom IncassoStore all'interno di Atrium. Ha concluso raccontando il processo creativo e tecnologico che ha portato alla creazione dell'innovativa vernice “lavagna".

Marco Fugiglando con Francesco Fabiano di Coolors

Il suo intervento è stato introdotto da Marco Fugiglando di IncassoStore, la realtà Atrium dedicata agli elettrodomestici, sia per quanto riguarda la vendita al cliente finale che all'ingrosso.

Il secondo intervento è stato a cura di Massimo Peloso, rappresentante di Valcucine, uno dei partner principali di Atrium e Oikos Margaria. Il padrone di casa Pierangelo De Poli ha introdotto il relatore raccontando del rapporto tra le due aziende, iniziato agli albori dell'attività della casa produttrice di cucine tra le più innovative al mondo.

Massimo Peloso, manifestando una grande soddisfazione nel vedere in Coolors il medesimo interesse per la ricerca tecnologia e innovativa della sua azienda, ha rimarcato le similitudini tra i due brand e offerto ai partecipanti approcci differenti per risolvere in modo vincente necessità simili. Il relatore si è poi soffermato sulle innovazioni tecniche di Valcucine e sulle possibilità che queste hanno aperto nell’uso del vetro, eliminando le debolezze strutturali per farlo diventare protagonista delle cucine.

Pierangelo De Poli con Massimo Peloso di Valcucine

A concludere la serie di interventi è stato Fabrizio Gregori di Rimadesio che, riprendendo il discorso sul vetro, ha spiegato come sia diventato protagonista anche dei loro serramenti per interni - in particolare nelle pareti scorrevoli in vetro - grazie ad un principio simile a quello esposto da Valcucine, andando a chiudere, sia in senso metaforico che letterale, l'argomento cucine.

Particolarmente interessante nel suo intervento è stato il racconto di come, un diverso approccio nell'utilizzo del vetro, abbia portato all'ampliamento dell'offerta del brand, che da serramenti per uffici è passato a offrire soluzioni per tutta la casa. Questo processo ha affinato la sensibilità ecologica di Rimadesio, sempre più attenta alla scelta dei suoi materiali, arrivando a selezionare solo quelli ecosostenibili - altro punto in comune con Valcucine.

Pierangelo De Poli con Fabrizio Gregori di Rimadesio

Come sempre, la parte finale è stata dedicata alle domande e al confronto diretto tra relatori e partecipanti. Un momento formativo caratterizzante dei seminari Atrium, che li rende utili non solo per l'accesso ai crediti formativi, ma anche per i reali spunti ai professionisti.